music-1521122.jpeg

ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. I dati forniti in questo form saranno tenuti segreti dal titolare del sito e non inviati per nessun motivo a terze parti, anche agli stessi componenti della redazione, senza il consenso dell'interessato. I dati raccolti grazie a questo form non saranno ceduti a terzi nè verranno utilizzati per scopi diversi da quello esclusivo dichiarato dal sito. La redazione si riserva di non rispondere a messaggi di carattere commerciale o che non sono attinenti alla natura del sito. Cliccando sul pulsante "Invia" si autorizza automaticamente il sito musicainopera.com a trattare i dati personali come descritto in questo avviso. Questo secondo la norme vigenti in tema della tutela dei dati personali e della privacy. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy e informativa cookie

Musica e Parole

 Parte centrale del nostro sito dove vengono pubblicati gli articoli e le interviste agli artisti, che vengono poi condivise sulla pagine del nostro gruppo Facebook, in modo da essere sempre disponibili per i nostri membri, sostenitori e appassionati del mondo della Lirica.

La Boheme di Puccini al Teatro Nacional de São Carlos di Lisbona - di Kevin De Sabbata

2022-03-16 19:50

Kevin De Sabbata

News, Musicologia generale, Curiosità, opera, puccini, recensione,

La Boheme di Puccini al Teatro Nacional de São Carlos di Lisbona - di Kevin De Sabbata

Il nostro corrispondente Kevin De Sabbata ci invia questa recensione della prima della Bohème al Teatro Nacional de São Carlos di Lisbona a cui ha assistito

 

 

 

 

 

LA BOHÈME

opera in quattro quadri di Giacomo Puccini

su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa

il libretto è tratto dal romanzo Scènes de la Vie de Bohème di Henri Murger

Direttore: Domenico Longo

Regia e scene: Emilio Sagi

Personaggi e interpreti

Mimì Natalia Tanasii

Rodolfo Gianluca Terranova

Marcello Christian Luján

Musetta Bárbara Barradas

Schaunard Diogo Oliveira

Colline André Henriques

Benoît/Alcindoro João Merino

Parpignol Miguel Reis

Sergente dei doganieri Costa Campos

Doganiere João Oliveira

Luci Eduardo Bravo

Costumi Pepa Ojanguren

Maestro del coro Gianpaolo Vessella

Maestro del coro di voci bianche Vítor Paíva

 

Per questa edizione della Bohème pucciniana, il Teatro Nacional de São Carlos di Lisbona propone una produzione di ottimo livello che si distingue per la qualità delle masse e della compagnia di canto, oltre che per una regia piacevole e intelligente. Il regista Emilio Sagi, che cura anche le scene dello spettacolo, presentato per la prima volta ad Oviedo nel duemila e poi ripreso in vari teatri, sposta l’azione negli anni settanta, ma rimane fedele all’estetica originale, anche grazie alle luci di Eduardo Bravo che, tramite l’uso di sfumature ambrate, conferisce a tutte le scene un’atmosfera calda e nostalgica. Così, le proteste femministe si mescolano alla parata militare alla fine del secondo quadro e nell’appartamento di Rodolfo e Marcello troneggiano l’iconico ritratto di Che Guevara su fondo rosso e un poster ‘Make Love not War’ mai come ora d’attualità. In questo modo viene sottolineata anche la dimensione di critica sociale e riflessione esistenziale della Bohéme, che non è solo una romantica (ancorchè tragica) storia d’amore, ma anche e soprattutto una riflessione sulle conseguenze della povertà e sull’illusorietà degli ideali e delle passioni della gioventù. Comunque, gli elementi visivi classici (la soffitta polverosa con la luce che filtra dai vetri appannati, l’aria studentesca ed agrodolce del Quartiere Latino, la neve) sono tutti mantenuti, solamente acquistano un nuovo significato in virtù della diversa collocazione temporale. Così, il regista va comunque con invece che contro il libretto, sfruttando gli elementi già ivi presenti per avanzare e caricare di forza emotiva il suo messaggio senza bisogno di forzature. Degni di nota anche i costumi di Pepa Ojanguren, colorati ma mai sopra le righe e che, soprattutto nel secondo quadro, grazie ai sapienti accostamenti cromatici, contribuiscono a rendere ancora più piacevole l’impatto visivo dello spettacolo.

Passando alla parte musicale, trionfatrice della serata è senza dubbio l’Orquestra Sinfónica Portuguesa che, grazie all’ottima direzione e alla qualità della compagine, è, come dovrebbe essere sempre, il vero motore dello spettacolo, accendendo l’azione scenica ed elevandola ad alcuni momenti di pura emozione. Il direttore Domenico Longo propone una lettura attenta ed elegante della partitura, dimostrando, da un lato, una compatta visione d’insieme, con un buon passo e senso del metro durante tutta l’esecuzione, e dall’altro una profonda analisi e cura dei dettagli. Particolarmente notevoli alcuni passaggi come l’entrata degli archi nella seconda parte dell’aria di Mimì del primo quadro (‘Ma quando vien lo sgelo…’), i contributi dei corni e delle trombe in fa nell’accompagnamento di O’ soave fanciulla, il concertato dopo l’aria di Musetta e gli interventi del violoncello nel terzo quadro.

L’orchestra sfoggia sempre un colore sontuoso e limpido, con i vari componenti l’ordito strumentale sempre ben udibili. Il suono vellutato degli archi trasmette in maniera eloquente il carattere delle varie situazioni, brillante di fervore giovanile all’inizio del primo quadro, poi languido al primo incontro fra Rodolfo e Mimì, sottilmente malinconico all’ingresso in scena di Mimì nel terzo quadro e via via più drammatico nei duetti dei due protagonisti con Marcello, passando poi, nell’ultimo quadro, dall’angoscia presaga del destino della protagonista, alla (vana) speranza della guarigione, all’agrodolce rievocazione dei felici giorni d’amore, fino alla tragedia e al dolore senza conforto del finale. Gli ottoni si distinguono per precisione e per il suono morbido e puro, mai sopra le righe. I cantanti sono sempre ben accompagnati e, al netto di un paio di momenti non perfettamente in sincrono, vi è un ottimo coordinamento fra buca e palco. Molto buona anche la prova del Coro do Teatro Nacional de São Carlos e delle voci bianche dei Pequenos Cantores da Academia de Amadores de Música, sempre precisi ed incisivi nei loro interventi, con un suono limpido e brillante.

 

Natalia Tanasii è una Mimì dalla voce e dalla presenza sensuali. È evidente il grande lavoro di studio del personaggio, risultante in un’interpretazione molto convincente, che rifugge i cliché sempre in agguato in questa parte e che rende giustizia alle varie sfaccettature dell’eroina pucciniana, dalla dolcezza, alla forza, alla tragica consapevolezza del finale. La voce è abbondante e di bel colore, omogenea, corposa, ma brillante negli acuti, con un vibrato naturale (anche se a volte un po' troppo stretto nella zona centrale). L’emissione alta e fluida permette al soprano moldavo di giocare con le dinamiche e i colori. Sia il suo "Sì mi chiamano Mimì" che il "Sono andati?" sono cantati con intensità e fraseggio di gran classe. Solo la pronuncia, comunque buona nel complesso, potrebbe essere ancora migliorabile (ogni tanto ci sono qualche doppia ‘c’ e ‘l’ di troppo).

Non completamente in serata Gianluca Terranova. Il tenore sfoggia la grande presenza scenica che gli è propria e propone un’interpretazione curata ed intelligente del personaggio di Rodolfo. Anche nei passaggi apparentemente meno cruciali si vede il guizzo del grande attore. Il fraseggio è molto elegante e la dizione sempre chiara ed intelligibile. Tuttavia, la voce risulta spesso opaca, l’emissione forzata, le note di passaggio incerte, la salita agli acuti faticosa. Particolarmente problematico il primo quadro, con una ‘speranza’ veramente al limite. L’esecuzione migliora nei successivi tre quadri (buono il duetto con Marcello "O Mimì tu più non torni") ma le note di passaggio rimangono malsicure. Quando riesce ad alleggerire e cantare sul fiato esce la bella voce e il grande cantante che ho potuto apprezzare in molte altre occasioni, ma rimangono non pochi passaggi non del tutto a posto.

Christian Luján, nel ruolo di Marcello, può contare su una voce grande, scura, omogenea e ben gestita (a parte alcune note forzate nei primi minuti dell’opera), che lo fa risultare a tratti quasi tonante. Il baritono mostra una buona musicalità ed una convincente presenza scenica, disegnando bene il carattere di Marcello, l’amico e confidente fedele, schietto e compagnone (molto piacevole nella scena delle danze nel terzo quadro) e l’amante geloso e possessivo di Musetta. Quest’ultima è interpretata da Bárbara Barradas. Dotata di una dirompente presenza scenica, forte temperamento e bella presenza, il soprano portoghese regala un’interpretazione di grande fascino. Il valzer Quando men vo’ trasmette tutto il carattere di una Musetta più sciantosa che vera ammaliatrice. Molto divertente la scena del ‘piè’. La voce è chiara e limpida, anche se con un vibrato a volte un po’ fastidioso. Molto buoni il fraseggio e la dizione italiana, mentre ci sono a volte dei problemi di sincrono con l’orchestra.

Tutte eccellenti le parti di fianco, interpretate da valenti artisti locali. Diogo Oliveira, che interpreta Shaunard, possiede una voce fluida ed omogenea, sostenuta da una buona tecnica e un’ottima presenza scenica, che gli permettono di rendere al meglio il carattere dell’eccentrico musicista. Ottima prova anche per André Henriques nel ruolo del filosofo Colline. Dotato di una voce dal colore bello e rotondo, propone una Vecchia zimarra intensa e cantata con grande musicalità, anche se manca un po' di legato e la pronuncia italiana potrebbe essere a tratti più curata. João Merino, che sostiene sia la parte del signor Benoît che di Alcindoro, offre un’interpretazione molto naturale dei due personaggi, che spesso vengono superficialmente raffigurati come macchiette. Miguel Reis (Parpignol) si fa notare per la voce dal colore caldo e limpido e per l’emissione alta e fluida. Bravi Costa Campos come sergente, João Oliveira come doganiere e il bambino, non citato in locandina.

 

Per lo spettatore italiano risulta un po' strano il fatto che il pubblico non applaude dopo le arie, anche in presenza di esecuzioni notevoli. Tuttavia, gli applausi fra un atto e l’altro e alla fine sono calorosi per tutti, con standing ovation per orchestra e direttore. Per chi si trovasse a Lisbona o avesse voglia di farsi un viaggio lo spettacolo potrà ancora essere ammirato il 17, 19 e 20 marzo prossimi.

 

La recensione si riferisce alla prima dell’11-03-2022

 

di Kevin De Sabbata

(15-03-2022)

_3114329.jpeg
_3114356.jpeg
_ol20293.jpeg
_ol20572.jpeg
_ol20634.jpeg
_ol20922.jpeg

Photo credit: António Pedro Ferreira/TNSC

blogmusica-e-parole

Note Domenicali n° 7 (02/10) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, note domenicali,

Note Domenicali n° 7 (02/10) - "A Cristina Deutekom, a. C.D. e p. C.D." di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-02 23:39

L'appuntamento di Note Domenicali di Gianluca Macovez di questa settimana è dedicato alla figura del soprano Cristina Deutekom

La rara Messa di Pacini in memoria di Vincenzo Bellini a Catania il 1 ottobre 2022
News, Musicologia generale, Curiosità, opera, news,

La rara Messa di Pacini in memoria di Vincenzo Bellini a Catania il 1 ottobre 2022

Admin

2022-10-01 03:23

Domani sabato 1 ottobre a Catania verrà eseguita la rara Messa da Requiem che Giovanni Pacini scrisse per la traslazione della salma di Bellini

Anteprima del nuovo disco di arie d'opera del tenore Amadi Lagha
News, Musicologia generale, Interviste, Curiosità, opera,

Anteprima del nuovo disco di arie d'opera del tenore Amadi Lagha

Admin

2022-09-28 20:42

Dal 3 ottobre disponibile sul web l'aria "Nessun dorma" come anteprima del nuovo disco del tenore Amadi Lagha

Intervista al soprano Francesca Pedaci - di Loredana Atzei
News, Musicologia generale, Storia della Lirica, Interviste, Interviste artisti, Curiosità, opera, lirica, intervista,

Intervista al soprano Francesca Pedaci - di Loredana Atzei

Loredana Atzei

2022-09-27 02:56

Una bella intervista di Loredana Atzei in cui il soprano e insegnante di successo Francesca Pedaci si racconta ai lettori di Musicainiopera

Note Domenicali n° 6 (25/09) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, lirica,

Note Domenicali n° 6 (25/09) - "Un soffio è la mia voce... anche meno" di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-09-25 23:30

Gianluca Macovez in questa puntata di Note Domenicali ci parla di aspetti legati alle carriere di alcuni grandi cantanti

Presentazione della Stagione di Lirica e Balletto 22-23 della Fondazione Teatro Verdi di Trieste
News, Storia della Lirica, Curiosità, opera, lirica,

Presentazione della Stagione di Lirica e Balletto 22-23 della Fondazione Teatro Verdi di Trieste

Gianluca Macovez

2022-09-22 00:11

La presentazione della Stagione di Lirica e Balletto 2022 2023 della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

Note Domenicali n°5 (18/09) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, Teatro, opera, lirica, teatro,

Note Domenicali n°5 (18/09) - "Animali del palcoscenico, ossia i campioni di personalità" di Gianluca Macove

Gianluca Macovez

2022-09-18 02:31

In Note Domenicali questa settimana Gianluca Macovez si occupa di figure emblematiche del Teatro e della Lirica, parlando del loro innato straordinario carisma

Prorogate fino al 25 settembre le iscrizioni al 10° Premio Internazionale di canto lirico Fausto Ricci di Viterbo
News, Curiosità, opera, concorso,

Prorogate fino al 25 settembre le iscrizioni al 10° Premio Internazionale di canto lirico Fausto Ricci di Vit

Admin

2022-09-17 03:18

Raina Kabaivanska annunciata Presidente di Giuria alla 10ª Edizione del Concorso lirico Fausto Ricci di Viterbo (Teatro dell'Unione dal 10 al 16 ottobre 2022)

L'attore Federico Barsanti ospite questa sera al Festival “A veglia” di Manciano (Gr)
News, Curiosità, Teatro, teatro, comunicato stampa,

L'attore Federico Barsanti ospite questa sera al Festival “A veglia” di Manciano (Gr)

Admin

2022-09-17 03:09

L’attore versiliese Federico Barsanti sarà ospite stasera alle ore 21,30 con lo spettacolo Signora Porzia della XVI edizione del Festival "A Veglia" di Manciano

Note Domenicali n°4 (11/09) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, ricordi,

Note Domenicali n°4 (11/09) - "L'Urlo edificatore, una bella Gioconda areniana" - di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-09-11 03:33

L'appuntamento domenicale con le memorie di Gianluca Macovez ci porta alla scoperta di Hana Janku e Cornell Mac Neil, ricordando una bella Gioconda areniana

Note Domenicali n°3 (04/09) - Alziamo le mani, il mio incontro con Del Monaco - di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità,

Note Domenicali n°3 (04/09) - Alziamo le mani, il mio incontro con Del Monaco - di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-09-04 14:08

Il terzo appuntamento con Note Domenicali, la rubrica di successo di Gianluca Macovez dedicata ai suoi ricordi teatrali

Musicologia generale, Storia della Lirica, Interviste artisti, Curiosità, opera, intervista,

"Le interviste del Loggione" - Intervista al soprano Carmen Lavani - di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-08-31 18:01

La bellissima intervista di Gianluca Macovez al soprano Carmen Lavani per "Le Interviste del Loggione". Buona lettura

Recensione su La Creazione di Haydn ad Amsterdam - di Kevin De Sabbata
News, Musicologia generale, Recensioni,

Recensione su La Creazione di Haydn ad Amsterdam - di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2022-08-30 19:52

La recensione del nostro collaboratore Kevin De Sabbata da Amsterdam . Buona lettura

Note domenicali n° 2 (28-08)
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, verdi,

Note domenicali n° 2 (28-08) "Nabucco all'Arena, un esordio da coprotagonista" - di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-08-28 00:01

Il racconto curioso e divertente di una serata all'Arena dalla penna di Gianluca Macovez per il secondo appuntamento con la rubrica Note Domenicali

Debutta al 36° Todi Festival lo spettacolo
News, Curiosità, Teatro, teatro,

Debutta al 36° Todi Festival lo spettacolo "Il corpo della donna come campo di battaglia" - di Elena Torre

Elena Torre

2022-08-25 13:35

Debutta al Festival di Todi lo spettacolo "Il corpo della donna come campo di battaglia" con Maria Bargilli e Annalisa Canfora, regia di Alessio Pizzech

Note Domenicali n°1 (21-08) - La Carmen all'Arena nel 1970 e un ricordo di Franco Corelli - di G. Macovez
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, musicologia, opera,

Note Domenicali n°1 (21-08) - La Carmen all'Arena nel 1970 e un ricordo di Franco Corelli - di G. Macovez

Gianluca Macovez

2022-08-21 03:12

La prima puntata della nuova rubrica di Gianluca Macovez è dedicata al ricordo di una straordinaria Carmen del 1970 all'Arena e al grande tenore Franco Corelli

Intervista al regista Salvo Piro e al direttore artistico del Luglio Musicale Trapanese Walter Roccaro - di Loredana Atzei
News, Interviste, Interviste artisti, Curiosità, opera, intervista,

Intervista al regista Salvo Piro e al direttore artistico del Luglio Musicale Trapanese Walter Roccaro - di Lo

Loredana Atzei

2022-08-19 20:02

Una doppia intervista che la nostra inviata a Trapani Loredana Atzei ha potuto effettuare in occasione della Traviata andata in scena pochi giorni fa

Tosca, una preziosa analisi di Guido Paduano (ritrovata in archivio)
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, musicologia, opera, puccini,

Tosca, una preziosa analisi di Guido Paduano (ritrovata in archivio)

Admin

2022-08-13 02:11

Delle riflessioni su Tosca di Guido Paduano raccolte in un articolo non più disponibile su internet ma che ho recuperato fortunosamente nel mio archivio

Carmen all'Arena di Verona (recita del 31/07/22) - di Loredana Atzei
News, Musicologia generale, Curiosità, opera, recensione,

Carmen all'Arena di Verona (recita del 31/07/22) - di Loredana Atzei

Loredana Atzei

2022-08-03 00:23

La nostra inviata Loredana Atzei è tornata a vedere all'Arena la Carmen il 31 luglio scorso. Questa la sua recensione

Pagine mascagnane - invito all'ascolto
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, lirica,

Pagine mascagnane - invito all'ascolto

Admin

2022-08-02 20:24

Un omaggio a Pietro Mascagni nella ricorrenza della sua morte

Ecco di seguito gli articoli pubblicati nel nostro blog Musica e Parole. Spuntando i vari anni e mesi potrete aprire il menù da cui poter accedere a tutte le risorse disponibili nella sezione. Sulla pagina Archivio storico inoltre troverete questa sezione più alcune altre risorse e link ai contenuti del sito

I 10 articoli più letti

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder