music-1521122.jpeg

ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. I dati forniti in questo form saranno tenuti segreti dal titolare del sito e non inviati per nessun motivo a terze parti, anche agli stessi componenti della redazione, senza il consenso dell'interessato. I dati raccolti grazie a questo form non saranno ceduti a terzi nè verranno utilizzati per scopi diversi da quello esclusivo dichiarato dal sito. La redazione si riserva di non rispondere a messaggi di carattere commerciale o che non sono attinenti alla natura del sito. Cliccando sul pulsante "Invia" si autorizza automaticamente il sito musicainopera.com a trattare i dati personali come descritto in questo avviso. Questo secondo la norme vigenti in tema della tutela dei dati personali e della privacy. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy e informativa cookie

Musica e Parole

 Parte centrale del nostro sito dove vengono pubblicati gli articoli e le interviste agli artisti, che vengono poi condivise sulla pagine del nostro gruppo Facebook, in modo da essere sempre disponibili per i nostri membri, sostenitori e appassionati del mondo della Lirica.

Successo per lo spettacolo "Tatiana, fragile Tatiana" - Cronache musicali italiane - di Loredana Atzei

2022-06-04 01:14

Loredana Atzei

News, Interviste artisti, Curiosità, opera, recensione,

Successo per lo spettacolo "Tatiana, fragile Tatiana" - Cronache musicali italiane - di Loredana Atzei

Ha riscosso un bel successo lo spettacolo musicale teatrale "Tatiana, fragile Tatiana" andato in scena presso la Galleria d'arte di Viale Trieste a Cagliari

 

 

 

 

 

 

E’ uno spettacolo estremamente affascinante quello che va in scena il 26 Maggio a Cagliari, all’interno alla Galleria d’Arte di Viale Trieste, mentre fuori tutto si fa scuro e comincia a piovere incessantemente.

 

Ma tutto nella sala è pronto per un viaggio nella musica, nella bellezza e nelle emozioni attraverso la poesia di Pushkin e la sua eroina, Tatiana.

Una ragazza che è la summa di dieci donne da lui amate, ma nella quale ci sono anche i riflessi dell’autore.

All’inizio è fragile, Tatiana, ma con il tempo scopre in se stessa una forza inaspettata.

 

Ad accompagnarci alla scoperta di questo personaggio è Tatiana Shyhina artista russa che ha vissuto in Ucraina dove si è laureata in Direzione di Coro, esattamente a Charkiv, si è poi trasferita a Trieste e ora vive a Cagliari dove si è laureata in canto lirico.

 

La sua Tesi di Laurea diventa il libro dal titolo “Tatiana, fragile Tatiana” edito da Susil edizioni.

 

La moderatrice Alessandra Sorcinelli conduce l’intervista alla scoperta di questo libro.

Alle sue domande, sempre puntuali e coinvolgenti, non esenti da un filo di ironia, la scrittrice risponde con voce dolce raccontando la sua vita, i suoi studi, il suo percorso che la ha infine condotta a Cagliari.

 

Il libro parla di poesia e di musica attraverso Tatiana. Una donna romantica e sognatrice capace di far scrivere a Pushkin pagine sublimi e a Ciajkovskij di far comporre l’ Opera meravigliosa che tutti conosciamo.

 

Il tutto contestualizzato a livello storico, culturale e tecnico.

 

Nella seconda parte della serata la poesia incontra la musica in un bel recital lirico. Le arie eseguite sono quelle dei più grandi compositori occidentali ai quali si è ispirato Ciajkovskij.

 

Ad aprire il concerto è il soprano drammatico Monica Fadda dotata di un timbro scuro e caldo unito ad una grande musicalità. La voce è potente e controllata. Capace di acuti sferzanti e di lunghi filati.

Inizia con l’aria da camera “Vaga luna” di Vincenzo Bellini, per poi continuare con “La Vergine degli Angeli” tratta da “ La forza del destino” di Giuseppe Verdi e finire con“Casta Diva” tratta dalla “Norma” di Bellini.

 

Ad alternarsi con lei al canto è il soprano Tatiana Shyhina dalla voce piena, ricca di armonici, capace di riempire la sala di melodie estatiche.

Si esibisce con ” Inno alla luna” dalla “Rusalka” di Dvorak e poi al pianoforte suona un brano popolare russo.

 

La serata continua con il “duetto dei fiori” da “Lakmè” di Delibes e il duetto de “La Barcarola” da “Les contes d’Hoffman” di Offenbach.

Qui le voci dei due soprano si amalgamano perfettamente regalando ai presenti momenti di vera emozione.

 

Ad accompagnare le cantanti al pianoforte c’è il maestro Andrea Cossu che si esibisce anche nell’intermezzo della Cavalleria rusticana.

 

Si conclude dopo circa due ore questa bella avventura a cavallo tra letteratura e musica e io, con la curiosità di un gatto, approfitto della disponibilità delle cantanti per rivolgere loro qualche domanda.

 

Monica Fadda, tu sei l’organizzatrice di questo evento. Vuoi dirmi come nasce?

 

Questo evento è parte di un progetto più ampio che prende il nome di “ARMONICA POJECT”. Come avrai notato all’interno di questa parola c’è il mio nome, “Monica”, ma si riferisce anche tutti quegli armonici che durante questi ultimi anni non abbiamo più potuto sentire dal vivo perché i Teatri sono restati chiusi. Esprime quindi la volontà di riappropriarci della musica. Questo progetto sarà costituito da più fasi. Una parte musicale che prevede un ensemble musicale aperto anche alle collaborazioni, e una parte letteraria perché abbiamo intenzione di realizzare anche un libro.

Per me la collaborazione è molto importante.

Oggi più che mai è importante fare rete, condividere.

E condividere soprattutto le vibrazioni. Ecco, gli armonici sono vibrazioni.

Stiamo facendo un percorso. Vogliamo trovare la chiave di lettura degli armonici con l’aiuto del diapason a 432 Hz, ossia le vibrazioni che sono più vicine ai nostri sentimenti. Le alte risonanze ad esempio possono cancellare la paura. Quella sensazione di paura ad esempio che ci portiamo appresso da due anni. Ecco perché siamo convinte che la musica guarisca.

Di vibrazioni parla anche Tatiana nel suo libro quando le divide in risonanze e dissonanze.

 

Tatiana, sei stata chiamata in causa. Come definiresti in poche parole questo concetto di Dissonanze e Risonanze?

 

Non è altro che una sovrapposizione di toni che inizialmente può sembrare sgradevole ma che se abbiamo la pazienza di aspettare vediamo che si risolve in una risonanza. Si tratta semplicemente di allenarsi all’ascolto. Imparare ad ascoltare senza i pregiudizi della mente. Le risonanze non sono altro che esperienze che noi viviamo. Faccio l’esempio di un bambino piccolo che prima di cominciare a camminare non vive altro che dissonanze perché ogni volta che cade è un pianto. Quando invece riesce a fare tutta la camera intera non è altro che una risonanza perché è soddisfatto di quello che ha fatto. Quindi la risonanza non è altro che competenza.

 

Monica ha detto prima che la seconda fase del’ “Armonica Project” è letteraria. Puoi spiegarci di cosa si tratta?

 

Abbiamo intenzione di realizzare un libro che parlerà degli intrecci tra musica Russa partendo da Pietro il Grande che è stato il primo a portare la Musica italiana a Pietroburgo ed è così che si sviluppa la cultura Europea in Russia. C’è un grande scambio musicale tra musicisti Europei e Russi che alla fine si influenzano a vicenda.

 

 

Ritorniamo per un momento alla parte cantata del vostro Recital.

Dell’evento esiste una registrazione video, reperibile su you-tube realizzata dall’Architetto Vittorio Pisu, e alcuni miei video realizzati con un buon cellulare ma che non permette di apprezzare completamente le voci.

Soprattutto vocalità teatrali come le vostre sono molto penalizzate nelle riprese audio perché vengono appiattite in fase di registrazione. Inoltre diventa quasi impossibile apprezzare gli armonici.

Ma, aldilà di questi aspetti tecnici, c’è stato indubbiamente qualche momento di criticità.

 

Monica, nel tuo caso a cosa è dovuto?

 

La tensione soprattutto. Anche il peso di dover organizzare l’evento. Per cantanti come noi che non hanno un’Agenzia è tutto più difficile. Dobbiamo creare noi le occasioni per andare in scena. E, inevitabilmente, i problemi psicologici influiscono sempre sulla prestazione. Bisogna imparare a lasciare i problemi a casa quando si canta ma non sempre è possibile. E riprendere a cantare dopo essere stati lontani dal palco per due anni non è semplice. Io ho fatto l’ultimo concerto all’Università settecentesca a Cagliari il 3 gennaio 2020. Sembrava tutto in ascesa con tante opportunità e invece tutto si è fermato. E’ vero, ci si esercita a casa. Questo un cantante lo può fare sempre, è vero. Ma dopo un po’ che non calchi il palco di fronte ad un pubblico si insinua una sorta di paura che poi deve essere superata. Avrei potuto osare di più con gli acuti invece di risolvere alcune situazioni con i pianissimo, ho anche sbagliato qualche parola nella “Casta Diva”, succede. Ma questo è stato il nostro primo recital dopo tanto tempo. Siamo felici di aver ricominciato finalmente e questo supera anche il fatto che durante il canto possa esserci stata qualche errore.

 

 

Tatiana, per te quali sono stati i problemi maggiori?

 

L’appoggio sul fiato. Lo so bene. Gli ultimi due anni sono stati pesanti anche per me. Ho dovuto accantonare l’Opera, che adoro, per pensare a mia figlia, gestire le sue lezioni alle elementari in DAD, io stessa facevo lezioni di piano on-line ed è un qualcosa di difficilissimo. Tutto è diventato molto più complicato e gravoso, anche economicamente. Ora è venuto il momento di ricominciare.

Sapevo di non essere al massimo della forma. Purtroppo ho perso tanti chili e quando si ha un dimagrimento così grande la voce ne soffre.

Nell’ultimo anno non sono stata bene e la muscolatura ne ha risentito.

Ma ora che posso nuovamente riprendere a fare musica dal vivo era importante per me buttarmi in questa esperienza. Anche perché avevo il libro da presentare. Un libro molto importante perché mi lega anche alla mia famiglia. Io mi chiamo Tatiana perché mio padre amava molto Eugene Onegin. Insomma, è come riannodare dei fili e comprendere che nulla nella nostra vita accade per caso. Ad esempio il giorno che ho presentato il libro era proprio il compleanno di Pushkin. Un segno del destino.

Abbiamo preparato tutto in sole due settimane. Io e Monica ci siamo viste tre volte. E avevamo i duetti da preparare. Non è stato facile ma alla fine io sono soddisfatta.

Non è andata male anche se ero un po’ stanca. Ma consideriamo anche che ero molto emozionata e che prima di cantare ho parlato per quasi un’ora.

 

Non mi resta che salutare Monica Fadda e Tatiana Shyhina, due cantanti che si sono svelate con sincerità parlando di se stesse e del loro progetto che lega la musica alle parole. Due mezzi così diversi che però si corteggiano, si definiscono, e la lirica ci insegna che la loro unione crea qualcosa di magico.

 

In fondo, prendendo in prestito le parole di Ciajkovsky, la parola e la musica sono due forze che da una parte descrivono il mondo diversamente, e dall’altra si arricchiscono a vicenda… Chi comprende il significato di queste due arti può considerarsi davvero felice.

di Loredana Aztei

 

 

 

(Foto di Laura Carraro)

img_20220527_122937.jpeg
img_20220528_004845.jpeg
blogmusica-e-parole

Alcina di Handel al Covent Garden di Londra - recensione di Kevin De Sabbata
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Alcina di Handel al Covent Garden di Londra - recensione di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2022-11-28 03:35

Il nostro inviato da Londra Kevin De Sabbata ci parla della bella Alcina che ha visto trionfatrice una straordinaria Oropesa nel ruolo della protagonista

Note Domenicali n° 13 (27/11) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, note domenicali,

Note Domenicali n° 13 (27/11) - "Anna Netrebko" di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-11-27 23:35

In questa puntata di Note Domenicali Gianluca Macovez ci parla del soprano Anna Netrebko. Buona lettura e come sempre buon ascolto

Otello di Verdi a Triesta (recita del 13/11) - recensione di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Otello di Verdi a Triesta (recita del 13/11) - recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-11-16 02:33

Gianluca Macovez ci ha fornito la sua recensione relativa alla recita del 13/11 con il primo cast dell'Otello al Verdi di Trieste

Note Domenicali n° 12 (13/11) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, lirica,

Note Domenicali n° 12 (13/11) - "Autografi ed empatia"

Gianluca Macovez

2022-11-14 03:31

In Note Domenicali Gianluca Macovez questa settimana ci parla della disponibilità degli artisti a rilasciare autografi e fotografie ricordo. Buona lettura

Simone Piazzola debutta al San Francisco Opera con Germont ne
News, Musicologia generale, Interviste, Curiosità, opera, lirica,

Simone Piazzola debutta al San Francisco Opera con Germont ne "La Traviata"

Admin

2022-11-08 17:53

Simone Piazzola debutta l'11/11 prossimo al San Francisco Opera in uno dei ruoli da lui più interpretati, quello di Germont ne “La Traviata” di Verdi

Otello di Verdi a Trieste (recita del 5/11) - recensione di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Otello di Verdi a Trieste (recita del 5/11) - recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-11-08 17:25

La recensione di Otello (secondo cast) di Gianluca Macovez in scena al Verdi di Trieste. Buona lettura

200 articoli di Musicainopera!
News, Curiosità, storia,

200 articoli di Musicainopera!

Admin

2022-11-06 02:49

200 ARTICOLI DI MUSICA  - traguardo storico per il nostro sito che celebriamo con questo articolo

JONI il nuovo album musicale di Rossana Casale - di Elena Torre
News, Musicologia generale, Interviste, Curiosità, musica, comunicato stampa,

JONI il nuovo album musicale di Rossana Casale - di Elena Torre

Elena Torre

2022-11-05 19:31

Uscito il 4 novembre scorso JONI il nuovo album di Rossana Casale, un omaggio in Jazz di grande interesse

Note Domenicali n°11 (30/10) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, biografia,

Note Domenicali n°11 (30/10) - "Due straordinarie personalità: Lucia Valentini Terrani e Marlene Dietrich" d

Gianluca Macovez

2022-10-30 23:13

Un parallelismo affascinante tra due donne di spettacolo straordinarie, Gianluca Macovez ce ne parla in questa puntata di Note Domenicali

Fedora al Teatro alla Scala (recensione recita del 21/10) - di Loredana Atzei
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Fedora al Teatro alla Scala (recensione recita del 21/10) - di Loredana Atzei

Loredana Atzei

2022-10-27 17:56

La nostra inviata Loredana Atzei al Teatro alla Scala di Milano è tornata per assistere ad un altra recita di Fedora. Nell'articolo il resoconto della serata

Otello a Trieste: una lunga storia d'amore - di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, musicologia, opera,

Otello a Trieste: una lunga storia d'amore - di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-27 17:22

Un articolo di Gianluca Macovez dedicato ai precedenti dell'Otello verdiano al Teatro Verdi di Trieste

Operetta a Tarcento -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, Recensioni, recensione,

Operetta a Tarcento - "Cronache musicali italiane" - recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-26 00:48

La recensione dello spettacolo di operetta a cui ha assistito il nostro inviato Gianluca Macovez a Tarcento (Udine). Buona lettura

Note Domenicali n° 10 (23/10) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera,

Note Domenicali n° 10 (23/10) - "A Ghena Dimitrova" di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-24 03:32

Un omaggio di Gianluca Macovez al grande soprano bulgaro Ghena Dimitrova. Buona lettura

La Boheme alla Royal Opera House (recita del 14/10) - recensione di Kevin De Sabbata
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

La Boheme alla Royal Opera House (recita del 14/10) - recensione di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2022-10-20 22:01

La recensione del nostro inviato presso il Royal Opera House di Londra Kevin De Sabbata. Stasera disponibile live su internet. Buona lettura

Fedora al Teatro alla Scala di Milano - di Loredana Atzei
News, Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Fedora al Teatro alla Scala di Milano - di Loredana Atzei

Loredana Atzei

2022-10-19 03:09

La recensione di Fedora della nostra corrispondente Loredana Atzei dal Teatro alla Scala di Milano. Buona lettura

Note Domenicali n° 9 (16/10) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera,

Note Domenicali n° 9 (16/10) - "A Magda Olivero" di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-16 21:46

Un omaggio al grande soprano Magda Olivero di Gianluca Macovez nelle sue Note Domenicali

Successo a Catania per il Concerto di musica sacra di Bellini e Pacini
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, Recensioni, concerto, recensione,

Successo a Catania per il Concerto di musica sacra di Bellini e Pacini

Admin

2022-10-13 03:41

Si è svolto a Catania un bellissimo concerto di musica sacra di Bellini e Pacini. Successo di pubblico e ottimi consensi

Il Firmamento Lirico Toscano - Omaggio al basso Franco Calabrese
Musicologia generale, Storia della Lirica, Interviste artisti, Curiosità, opera, intervista,

Il Firmamento Lirico Toscano - Omaggio al basso Franco Calabrese

Admin

2022-10-11 01:55

Per il Firmamento Lirico Toscano un omaggio al grande basso Franco Calabrese, celebre interprete caratterista spesso presente in cast storici alla Scala e in TV

Intervista al soprano Clara Polito - di Loredana Atzei
News, Musicologia generale, Interviste, Interviste artisti, Curiosità, opera, intervista,

Intervista al soprano Clara Polito - di Loredana Atzei

Loredana Atzei

2022-10-10 02:28

Una bella intervista di Loredana Atzei al soprano Clara Polito, una artista di grande talento

Note Domenicali n°8 (09/10) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera,

Note Domenicali n°8 (09/10) - "Macbeth - Ladies &...Gentlemen" di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-10 00:19

In questa puntata di Note Domenicali Gianluca Macovez si occupa del Macbeth di Giuseppe Verdi e in particolare di due grandi interpreti femminili

Ecco di seguito gli articoli pubblicati nel nostro blog Musica e Parole. Spuntando i vari anni e mesi potrete aprire il menù da cui poter accedere a tutte le risorse disponibili nella sezione. Sulla pagina Archivio storico inoltre troverete questa sezione più alcune altre risorse e link ai contenuti del sito

I 10 articoli più letti

Come creare un sito web con Flazio