ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. I dati forniti in questo form saranno tenuti segreti dal titolare del sito e non inviati per nessun motivo a terze parti, anche agli stessi componenti della redazione, senza il consenso dell'interessato. I dati raccolti grazie a questo form non saranno ceduti a terzi nè verranno utilizzati per scopi diversi da quello esclusivo dichiarato dal sito. La redazione si riserva di non rispondere a messaggi di carattere commerciale o che non sono attinenti alla natura del sito. Cliccando sul pulsante "Invia" si autorizza automaticamente il sito musicainopera.com a trattare i dati personali come descritto in questo avviso. Questo secondo la norme vigenti in tema della tutela dei dati personali e della privacy. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy e informativa cookie

GIACOMO

PUCCINI

1924 - 2024

CENTENARIO DELLA MORTE

 

In questa sezione speciale del nostro sito raccoglieremo durante tutto il 2024 curiosità, aneddoti, articoli e recensioni di opere di Giacomo Puccini, un omaggio che desideriamo tributare a uno dei musicisti più grandi che il genio umano possa aver mai concepito. (Questa pagina è raggiungibile dalla Home page del nostro sito.) 

mld14110b__82824.1419637087.jpeg

GIACOMO PUCCINI

NELLA FILATELIA

Le principali emissioni mondiali di francobolli dedicate a Puccini riunite in un archivio sempre in aggiornamento. Di seguito i link delle emissioni divise per sezioni divise per ricorrenza o per opera (clicca sui vari link per vedere le gallerie):

RICORRENZE 

- 100° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA

- 125° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA

- 150° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA

- 160° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA

- 50° ANNIVERSARIO DELLA MORTE

- 90° ANNIVERSARIO DELLA MORTE

- 50° DEL FESTIVAL PUCCINI DI TORRE DEL LAGO

OPERE

 - LA BOHEME    - TOSCA    - MADAMA BUTTERFLY    - TURANDOT

 

-  PUCCINI E SOGGETTI PUCCINIANI (emissioni private e annulli)

 

 

 

MEMORIE D'ARCHIVIO    

Articoli dedicati alla figura e alle opere di Giacomo Puccini presenti nel nostro archivio

(clicca sull'articolo che ti interessa rileggere)

 

 

Articoli di musicologia e curiosità pucciniane  (tra parentesi la data di pubblicazione)

 

Pagine pucciniane - Puccini si ribella alla città (12-03-19)

 

Pagine pucciniane - Giacomo Puccini e Pisa (28-04-19)

 

Pagine pucciniane - Retroscena di Tosca: curiosità e aneddoti di un'opera amata (11-05-19)

 

Il dittico Cavalleria Rusticana-Suor Angelica al Teatro Goldoni di Livorno (18-10-19)

 

Pagine pucciniane - Puccini e “SòrCioni” (04-07-20)

 

Pagine pucciniane - Gilda Dalla Rizza e la Rondine, una testimonianza ritrovata (03-10-20)

 

Pagine pucciniane - 11 marzo : Puccini e gli eventi della sua vita (12-03-21)

 

Puccini protagonista domenica 5 al V° Chianni Opera Festival con Suor Angelica e l'elegìa Crisantemi (04-12-21) 

 

Tosca, una preziosa analisi di Guido Paduano (ritrovata in archivio) (13-08-22)

 

Al via sabato prossimo il 7° Chianni Opera Festival con la Tosca (07-07-23)

 

"Le Interviste del Loggione" 2024 - Serie Pucciniana - Intervista a Emiliano Sarti, musicologo (19-04-24)

 

“Le Interviste del Loggione” 2024 - Serie Pucciniana - Intervista a Vivien Hewitt, regista (24-04-24)

 

 

 

Recensioni di opere pucciniane (tra parentesi la data di pubblicazione)

 

 

Pagine pucciniane - Successo per La Bohème di Puccini nei teatri di Livorno, Pisa e Lucca (04-04-19)

 

Pagine pucciniane - Le prime di Turandot, La Fanciulla del West, La Bohème e Tosca al 65° Festival Puccini - di Marcello Lippi (23-08-19)

 

Consegnato a Torre del Lago al soprano Fiorenza Cedolins il 51° Premio Puccini (28-12-21)

 

Madama Butterfly al Regent Theatre di Stoke-on-Trent (Uk) - di Kevin De Sabbata (05-03-22)

 

La Bohème di Puccini al Teatro Sao Carlos di Lisbona - di Kevin De Sabbata (16-03-22)

 

La Bohème alla Royal Opera House (recita del 14-10) - di Kevin De Sabbata (20-10-22)

 

Tosca alla ROH di Londra (recita del 12-12) - di Kevin De Sabbata (17-12-22)

 

Convince La Bohème al Verdi di Trieste - di Gianluca Macovez (17-12-22)

 

Una Bohème di fine anno al Teatro Filarmonico di Verona - di Loredana Atzei  (31-12-22)

 

“Tosca” al Carlo Felice di Genova (recita con Oksana Dyka) - di Fulvio Venturi (07-03-23)

 

Turandot al Teatro Verdi di Trieste - di Gianluca Macovez (29-05-23)

 

Grande entusiasmo per la prima di Tosca all'Arena di Verona - di Loredana Atzei (03-08-23)

 

Successo per Madama Butterfly all'Arena di Verona - di Loredana Atzei (21-08-23)

LE OPERE DI PUCCINI TRADOTTE IN FRATTALI

Alcuni anni fa mi sono dedicato a uno studio molto particolare riesumando i miei studi giovanili e la mia passione per i frattali, un mondo ancora per lo più assai sconosciuto ma estremante entusiasmante. Molti di voi, probabilmente, non sapranno cosa è un frattale. Ebbene è una dimostrazione matematica grafica frutto di calcoli complessi che va ad indagare la materia stessa delle cose. Certe strutture che noi osserviamo in natura ad occhio nudo si ripetono con li stessi disegni, le stesse regole, li stessi componenti in infinito fino ad arrivare alla minima particella osservabile e, certo, anche oltre.

Come poteva quindi sfuggirmi di provare a rendere in frattali delle vere foto di opere pucciniane, per vedere cosa il calcolo che veniva prodotto da speciali applicazioni era in grado di generare (questo è il termine appropriato infatti quando si produce un frattale, si dice “generare”… lo trovo molto affascinante)

E' un po' come indagare l'universo, si, vero, anche se in piccolo, da casa e forse attribuendo colori piacevoli e sorprendenti a strutture che sono in realtà di altri mille colori diversi ma meno godibili ai nostri occhi.

Vedrete nel seguente video-dimostrazione, che racchiude tutte le immagini da me generate relative a tutte le opere di Puccini, che, sorprendentemente, ho potuto individuare nella elaborazione grafica dei rimandi evidenti alla storia delle opere stesse prese in esame. Come è possibile questo? Forse perché tutto è collegato, forse perché conosciamo solo la minima parte del cosiddetto “creato”, e forse ancora dovremo capire che, davvero, come diceva Lavoisier "Niente si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma", ovvero tutto ha un unicità che rimane pur trasformandosi e certamente noi, di quel “tutto” ne facciamo parte a pieno, anche se non ce ne rendiamo praticamente conto.

I tipi di frattali usati per la dimostrazione sono tipo Julia e Mandelbrot.

Alessandro Ceccarini, adm

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder