music-1521122.jpeg

ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. I dati forniti in questo form saranno tenuti segreti dal titolare del sito e non inviati per nessun motivo a terze parti, anche agli stessi componenti della redazione, senza il consenso dell'interessato. I dati raccolti grazie a questo form non saranno ceduti a terzi nè verranno utilizzati per scopi diversi da quello esclusivo dichiarato dal sito. La redazione si riserva di non rispondere a messaggi di carattere commerciale o che non sono attinenti alla natura del sito. Cliccando sul pulsante "Invia" si autorizza automaticamente il sito musicainopera.com a trattare i dati personali come descritto in questo avviso. Questo secondo la norme vigenti in tema della tutela dei dati personali e della privacy. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy e informativa cookie

Musica e Parole

 Parte centrale del nostro sito dove vengono pubblicati gli articoli e le interviste agli artisti, che vengono poi condivise sulla pagine del nostro gruppo Facebook, in modo da essere sempre disponibili per i nostri membri, sostenitori e appassionati del mondo della Lirica.

Intervista al tenore Carlo Ventre - "Le Interviste del Loggione" 2022

2022-02-16 00:18

Admin

News, Interviste, Interviste artisti, Curiosità,

Intervista al tenore Carlo Ventre - "Le Interviste del Loggione" 2022

L'intervista a Carlo Ventre, uno dei tenori più importanti del nostro tempo, a cura del nostro amministratore Alessandro Ceccarini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ringrazio il grande tenore Carlo Ventre per avermi concesso questa intervista che racconta alcuni momenti importanti della sua carriera, le sue impressioni e sensazioni relative al momento particolare che stiamo vivendo. Con le sue parole, sincere e vere, ha dimostrato grande sensibilità e disponibilità.

Grazie di cuore!

Carissimi vi auguro una buona lettura,

Alessandro Ceccarini, adm

 

Quali sono stati i suoi esordi, le prime esperienze artistiche, le sensazioni che si ricorda delle prime volte che ha cantato su un palcoscenico. 

 

I miei esordi e i miei primi passi in questo meraviglioso mondo furono di grande impatto e in un teatro top come è la Scala di Milano. A 24 anni ho avuto la fortuna che mi trovassero una audizione con la sig.ra Cristina Muti per ricoprire il ruolo di Polione per il Ravenna festival, non appena mi ascoltò cantare "Meco all'altar di Venere" mi chiese se sapevo il ruolo del Duca di Mantova, per mia fortuna era l'unica opera che conoscevo interamente, mi chiese di cantare "La donna è mobile", cosa che credo di aver fatto molto bene perché subito dopo mi ha detto, "voglio che la ascolti subito mio marito", di lì a una settimana ero sul palcoscenico della Scala a fare l'audizione con il Maestro Muti. L'audizione andò molto bene e di lì a poco ero a fare le prove del Rigoletto alla Scala di Milano. Le sensazioni di cantare in quel teatro con quel direttore furono meravigliose, sembrava di stare su una nuvola e che tutto attorno era più luminoso, colorato e forte, certamente per un ragazzo di 24 anni trovarsi catapultato in quella dimensione era come vivere in un sogno meraviglioso.

 

 

Mi piacerebbe ci parlasse di due ruoli verdiani che ha avuto di interpretare splendidamente in numerose produzioni: Riccardo nel Ballo in maschera e Radames nell'Aida. Quali difficoltà tecniche e interpretative sono contenute nelle partiture, i suoi ricordi legati a questi due bellissimi ruoli 

 

Entrambi i ruoli di Riccardo e Radames sono realmente difficili perché richiedono, come per tutti i ruoli Verdiani, saper cantare, controllare la voce per poter eseguire quello che il Maestro a chiesto per questi ruoli.

Per quanto riguarda Radames per me è un personaggio che a differenza di Riccardo è un pò più lineare, è il ruolo eroico romantico che mantiene una linea vocale unica, ovviamente osservando quanto ha scritto il Maestro nelle diverse dinamiche musicali e vocali, con queste premesse ed avendo una voce con la giusta potenza e squillo si riesce a fare un ottimo Radames, tutto il contrario per quanto riguarda il Riccardo, qui i cambiamenti psicologici, d'animo, caratteriali, portano a questo ruolo ad un gradino sopra, qua ci vuole tutta l'arte possibile che ogni Tenore dal lirico pieno in su, deve avere per non essere divorato da questo ruolo. Il ricordo del mio primo Riccardo è legato al Filarmonico di Verona e al carissimo M° Beppe De Tommasi che mi ha letteralmente cucito addosso il ruolo di Riccardo e d'allora ho avuto tantissime soddisfazioni.

 

 

Il suo ampio repertorio comprende praticamente tutti i titoli verdiani e pucciniani, ma anche opere rare, in particolare la Saffo di Pacini a me particolarmente cara. Che ricordi ha di questa difficile stupenda opera? 

 

La Saffo di Pacini è straordinaria quanto difficile vocalmente per il Tenore, peccato che si faccia così poco.

Per fortuna la bellissima produzione che ho fatto è rimasta registrata in CD, e ricordo con affetto il enorme lavoro fatto con i Maestri Maurizio Benini e Beni Montresor, due grandi che fecero di questa produzione, ovviamente attraverso le nostre voci, qualcosa di straordinario.

Quanto mi piacerebbe tornare a farla, sarebbe un toccasana perché anche qui bisogna calibrare al massimo la voce, altrimenti non si esce vivo dal primo atto. Sarebbe interessante vedere come affrontarla dopo tanto tempo e con la crescita vocale che ho avuto. Chissà, io sarei pronto!!!!

 

 

Quali le emozioni, le soddisfazioni di aver interpretato in teatro il ruolo di Otello? Qual è il ruolo o i ruoli che vorrebbe interpretare in teatro nuovamente e quale vorrebbe impersonificare per la prima volta? 

 

Ecco, e poi c'è lui l'Otello di Verdi, il mio grande amore. Se per Radames o Riccardo ci voleva tanto nella nostra arte, in Otello ci vuole tutto. Che ruolo meraviglioso, completo, único.

Qui non basta cantare bene, qua ci vuole l'artista, l'interprete, il mattatore. Quanta tradizione, quanti grandi artisti, quanto ricordo c'è dietro questo ruolo, per questo è un macigno difficile di alzare, principalmente in Italia, oltre alle difficoltà già elencate c'è la grande eredità che alcuni dei nostri predecessori ci hanno lasciato, quindi è un costume e una maschera difficile di indossare. Il ricordo più bello di questo ruolo è quando l'ho cantato al teatro Regio di Parma, le recite sono andate molto bene ed il preparatissimo pubblico ha molto gradito, quindi cantare questo ruolo in quel tempio ed andare molto bene ha riempito di gioia e orgoglio il mio cuore di Tenore.

 

 

Quale o quali sono le produzioni a cui è particolarmente affezionato. Ci può raccontare qualche aneddoto? 

 

La produzione alla quale sono più legato è quella del mio debut al teatro alla Scala, produzione di Rigoletto del M° Gilbert Deflo.

Una produzione veramente ricca e ricercarcata in ogni dettaglio, fu realmente impattante.

Quando dicono che se hai un colpo in testa al debutto porta bene, allora ricordo che la porta che portava in scena alla prima uscita del Duca accompagnato dal Borsa, indubbiamente fu fatta in funzione della loro altezza, allora al momento del mio ingresso nel buio del retro palco, con 15 centimetri in più rispetto ai miei colleghi, è senza piegarmi per entrare da quella porta, ho preso una testata sul legno che il rumore si senti penso da fuori il teatro, ovviamente quel colpo in testa al mio debutto mi ha portato tanta fortuna.

 

 

Stiamo uscendo da un periodo veramente molto difficile, in cui l'arte e in particolare il mondo della musica dal vivo è stato particolarmente penalizzato. Quali sono stati i sentimenti, le sensazioni quando ha finalmente potuto ritornare a cantare in pubblico. Per rendere consapevole il pubblico quali sono le difficoltà del momento che un artista deve affrontare per poter svolgere la propria professione? 

 

Questo difficile periodo pandemico ha colpito fortemente il nostro settore e tutti noi artisti, sono praticamente due anni che si va a singhiozzo e ancora penso per ancora una stagione si vedranno le conseguenze e gli adattamenti che i teatri e artisti dovranno fare. Spero presto si torni a quella libertà in teatro che c'era prima del Covid. In ogni caso sono certo che molte cose cambieranno e che il teatro cambierà tanto.

Ovviamente tornare a cantare per il pubblico è qualcosa di straordinario, unico, perché il pubblico è il vero fulcro, alla fine, del teatro, attraverso le loro emozioni che vivono e sentono quando si fa la recita, emanano una forte energia che va a completare quanto arriva a loro dal palcoscenico, e solo in questo insieme straordinario di vibrazioni si crea la magia del teatro.

La difficoltà che credo e vedo io attualmente nel mio mondo come artista, risiede nell'enorme potere che hanno quelle 3-4 agenzie che impongono i loro artisti, molti molto bravi ma alcuni anche molti mediocri, quindi chi riesce a cantare e a fare una buona carriera non essendo in questo giro ora è perché non è bravo, ma bravissimo.

 

 

I suoi impegni futuri, i sogni, i desideri

 

I miei impegni futuri per questa stagione fino ad agosto sono: il debutto della Wally a Monaco di Baviera, Pagliacci a Dusseldorf, la nuova produzione di Andrea Chenier a Budapest, Pagliacci a Montevideo.

 

16.02.2022

ventre-2.jpeg
blogmusica-e-parole

Alcina di Handel al Covent Garden di Londra - recensione di Kevin De Sabbata
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Alcina di Handel al Covent Garden di Londra - recensione di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2022-11-28 03:35

Il nostro inviato da Londra Kevin De Sabbata ci parla della bella Alcina che ha visto trionfatrice una straordinaria Oropesa nel ruolo della protagonista

Note Domenicali n° 13 (27/11) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, note domenicali,

Note Domenicali n° 13 (27/11) - "Anna Netrebko" di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-11-27 23:35

In questa puntata di Note Domenicali Gianluca Macovez ci parla del soprano Anna Netrebko. Buona lettura e come sempre buon ascolto

Otello di Verdi a Triesta (recita del 13/11) - recensione di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Otello di Verdi a Triesta (recita del 13/11) - recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-11-16 02:33

Gianluca Macovez ci ha fornito la sua recensione relativa alla recita del 13/11 con il primo cast dell'Otello al Verdi di Trieste

Note Domenicali n° 12 (13/11) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, lirica,

Note Domenicali n° 12 (13/11) - "Autografi ed empatia"

Gianluca Macovez

2022-11-14 03:31

In Note Domenicali Gianluca Macovez questa settimana ci parla della disponibilità degli artisti a rilasciare autografi e fotografie ricordo. Buona lettura

Simone Piazzola debutta al San Francisco Opera con Germont ne
News, Musicologia generale, Interviste, Curiosità, opera, lirica,

Simone Piazzola debutta al San Francisco Opera con Germont ne "La Traviata"

Admin

2022-11-08 17:53

Simone Piazzola debutta l'11/11 prossimo al San Francisco Opera in uno dei ruoli da lui più interpretati, quello di Germont ne “La Traviata” di Verdi

Otello di Verdi a Trieste (recita del 5/11) - recensione di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Otello di Verdi a Trieste (recita del 5/11) - recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-11-08 17:25

La recensione di Otello (secondo cast) di Gianluca Macovez in scena al Verdi di Trieste. Buona lettura

200 articoli di Musicainopera!
News, Curiosità, storia,

200 articoli di Musicainopera!

Admin

2022-11-06 02:49

200 ARTICOLI DI MUSICA  - traguardo storico per il nostro sito che celebriamo con questo articolo

JONI il nuovo album musicale di Rossana Casale - di Elena Torre
News, Musicologia generale, Interviste, Curiosità, musica, comunicato stampa,

JONI il nuovo album musicale di Rossana Casale - di Elena Torre

Elena Torre

2022-11-05 19:31

Uscito il 4 novembre scorso JONI il nuovo album di Rossana Casale, un omaggio in Jazz di grande interesse

Note Domenicali n°11 (30/10) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, biografia,

Note Domenicali n°11 (30/10) - "Due straordinarie personalità: Lucia Valentini Terrani e Marlene Dietrich" d

Gianluca Macovez

2022-10-30 23:13

Un parallelismo affascinante tra due donne di spettacolo straordinarie, Gianluca Macovez ce ne parla in questa puntata di Note Domenicali

Fedora al Teatro alla Scala (recensione recita del 21/10) - di Loredana Atzei
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Fedora al Teatro alla Scala (recensione recita del 21/10) - di Loredana Atzei

Loredana Atzei

2022-10-27 17:56

La nostra inviata Loredana Atzei al Teatro alla Scala di Milano è tornata per assistere ad un altra recita di Fedora. Nell'articolo il resoconto della serata

Otello a Trieste: una lunga storia d'amore - di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, musicologia, opera,

Otello a Trieste: una lunga storia d'amore - di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-27 17:22

Un articolo di Gianluca Macovez dedicato ai precedenti dell'Otello verdiano al Teatro Verdi di Trieste

Operetta a Tarcento -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, Recensioni, recensione,

Operetta a Tarcento - "Cronache musicali italiane" - recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-26 00:48

La recensione dello spettacolo di operetta a cui ha assistito il nostro inviato Gianluca Macovez a Tarcento (Udine). Buona lettura

Note Domenicali n° 10 (23/10) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera,

Note Domenicali n° 10 (23/10) - "A Ghena Dimitrova" di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-24 03:32

Un omaggio di Gianluca Macovez al grande soprano bulgaro Ghena Dimitrova. Buona lettura

La Boheme alla Royal Opera House (recita del 14/10) - recensione di Kevin De Sabbata
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

La Boheme alla Royal Opera House (recita del 14/10) - recensione di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2022-10-20 22:01

La recensione del nostro inviato presso il Royal Opera House di Londra Kevin De Sabbata. Stasera disponibile live su internet. Buona lettura

Fedora al Teatro alla Scala di Milano - di Loredana Atzei
News, Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Fedora al Teatro alla Scala di Milano - di Loredana Atzei

Loredana Atzei

2022-10-19 03:09

La recensione di Fedora della nostra corrispondente Loredana Atzei dal Teatro alla Scala di Milano. Buona lettura

Note Domenicali n° 9 (16/10) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera,

Note Domenicali n° 9 (16/10) - "A Magda Olivero" di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-16 21:46

Un omaggio al grande soprano Magda Olivero di Gianluca Macovez nelle sue Note Domenicali

Successo a Catania per il Concerto di musica sacra di Bellini e Pacini
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, Recensioni, concerto, recensione,

Successo a Catania per il Concerto di musica sacra di Bellini e Pacini

Admin

2022-10-13 03:41

Si è svolto a Catania un bellissimo concerto di musica sacra di Bellini e Pacini. Successo di pubblico e ottimi consensi

Il Firmamento Lirico Toscano - Omaggio al basso Franco Calabrese
Musicologia generale, Storia della Lirica, Interviste artisti, Curiosità, opera, intervista,

Il Firmamento Lirico Toscano - Omaggio al basso Franco Calabrese

Admin

2022-10-11 01:55

Per il Firmamento Lirico Toscano un omaggio al grande basso Franco Calabrese, celebre interprete caratterista spesso presente in cast storici alla Scala e in TV

Intervista al soprano Clara Polito - di Loredana Atzei
News, Musicologia generale, Interviste, Interviste artisti, Curiosità, opera, intervista,

Intervista al soprano Clara Polito - di Loredana Atzei

Loredana Atzei

2022-10-10 02:28

Una bella intervista di Loredana Atzei al soprano Clara Polito, una artista di grande talento

Note Domenicali n°8 (09/10) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera,

Note Domenicali n°8 (09/10) - "Macbeth - Ladies &...Gentlemen" di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-10 00:19

In questa puntata di Note Domenicali Gianluca Macovez si occupa del Macbeth di Giuseppe Verdi e in particolare di due grandi interpreti femminili

Ecco di seguito gli articoli pubblicati nel nostro blog Musica e Parole. Spuntando i vari anni e mesi potrete aprire il menù da cui poter accedere a tutte le risorse disponibili nella sezione. Sulla pagina Archivio storico inoltre troverete questa sezione più alcune altre risorse e link ai contenuti del sito

I 10 articoli più letti

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder