music-1521122.jpeg

ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. I dati forniti in questo form saranno tenuti segreti dal titolare del sito e non inviati per nessun motivo a terze parti, anche agli stessi componenti della redazione, senza il consenso dell'interessato. I dati raccolti grazie a questo form non saranno ceduti a terzi nè verranno utilizzati per scopi diversi da quello esclusivo dichiarato dal sito. La redazione si riserva di non rispondere a messaggi di carattere commerciale o che non sono attinenti alla natura del sito. Cliccando sul pulsante "Invia" si autorizza automaticamente il sito musicainopera.com a trattare i dati personali come descritto in questo avviso. Questo secondo la norme vigenti in tema della tutela dei dati personali e della privacy. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy e informativa cookie

Musica e Parole

 Parte centrale del nostro sito dove vengono pubblicati gli articoli e le interviste agli artisti, che vengono poi condivise sulla pagine del nostro gruppo Facebook, in modo da essere sempre disponibili per i nostri membri, sostenitori e appassionati del mondo della Lirica.

Intervista a Giacomo Prestia

2019-04-23 19:01

Admin

News, Storia della Lirica, Interviste, Interviste artisti, musica, opera, intervista,

Intervista a Giacomo Prestia

Il testo della nostra intervista apparsa sul sito web internazionale Musicandosite.com al basso Giacomo Prestia. Buona lettura

news7-1581349594.pngnews8-1581349594.pngnews9-1581349594.png

 

Intervista al basso Giacomo Prestia

di Maurizio Parisi e Alessandro Ceccarini

Firenze, 16 Aprile 2019


Maestro quali sono stati i suoi esordi?

 I miei esordi come cantante sono stati nel 1987 all’Arena di Verona in qualità di artista del coro. Poi continuai nel coro di Firenze fino a gennaio 1992 con sporadiche escursioni nei teatri di Parma, Fidenza e Lucca per parti di comprimario. Nel ’92 appunto fui preso poi sotto l’ala protettrice della Signora Adua Pavarotti e cominciai così la carriera di solista.


Qual è il ruolo che avrebbe voluto interpretare fin da ragazzo?

Ne avevo diversi in mente specialmente quando ancora non avevo del tutto lasciato la voce adolescenziale. All’epoca avevo nelle corde la capacità di salire a note che poi con la crescita sono diventate le 20 cime degli 8000 tibetani. E così mi piaceva Figaro del Barbiere e Gianni Schicchi. Poi con la crescita ho dovuto mirare a quote inferiori: Mefistofele di Boito, Mephistofele di Gounod, Filippo II, Fiesco e Boris.


Quali sono le qualità necessarie per essere un cantante lirico?

Mi sembra ovvio che ci voglia una particolarità senza la quale niente è possibile: la voce. Poi ci vuole la salute e non mi riferisco a quella fisica in generale ma a quella vocale suscettibile oltre che dalle banali quanto inevitabili influenze stagionali, anche a quelle dovute ad una cattiva alimentazione che porta ad avere problemi di reflusso che il più delle volte vedono l’improvvisa caduta libera nel buio. Quindi per me c’è stata molta perseveranza a seguire queste che in apparenza sembrano ovvietà ma che non lo sono per niente. E per ultimo ma non meno importante avere la costanza di mettersi sempre in discussione, rivedendo i vizi che si possono assumere strada facendo e affidarsi a maestri di canto (che abbiano coscienza di ciò che insegnano evitando che i propri allievi scimmiottino la loro vocalità) e studiare, studiare e studiare fino a quando non si decide di tirare i remi in barca....e farlo una volta per tutte!


E un ottimo interprete?

Un ottimo interprete significa avere un grado di cultura generale elevato e soprattutto mai limitarsi a cantare senza capire ciò che l’autore ha pensato riguardo il personaggio. Leggere la parte dal punto di vista della drammaturgia, approfondirla specie se si tratta di personaggi storici e capire che sempre la forza interpretativa è un mix di potenza delle parole e delle note scritte dal compositore dettate dal libretto affidato a fior fior di poeti e uomini di cultura di quelle epoche.


Il repertorio che ha affrontato è molto vasto, l’opera che ha cantato più volentieri e perché?

L’opera che ho cantato di più in assoluto è Aida. Per Ramfis la parte non è proprio di molta soddisfazione ma il contesto e tante pagine (mi riferisco a quelle non affidate al basso) sono di una bellezza straordinaria. Come non commuoversi con la scena della morte della protagonista e del suo amato?


La sua opera preferita?

Simon Boccanegra, ma non per il ruolo di Fiesco quanto per l’emozione che l’opera dà. È l’opera degli addii e dei rincontri, l’opera che vede volgere l’odio atavico dovuto alle vicissitudini dei protagonisti mossi anche da questioni politiche fortemente contrastanti. Il tutto condito da suoni onomatopeici che ti trasportano sulle rive del mar Ligure e sulla grande repubblica marinara. Come personaggio amo moltissimo Fiesco ma ovviamente la mia preferenza la devo dare a Filippo II...banale? Forse sì ma è la verità. 


Il compositore che secondo lei ha scritto meglio per il registro di basso?

C’è da chiederlo? Verdi e solo lui. Certo che mi sentirei stupido nel mentire riguardo al fatto che mi son ritrovato più volte a far l’occhiolino a Bellini, Donizetti, Gounod e altri.


Sappiamo, Maestro, che il suo atteggiamento verso le nuove generazioni è molto attento e con la sua opera di rappresentanza artistica ha dato e dà la possibilità a molti giovani molto interessanti di entrare in arte e di intraprendere una bella carriera. Quale futuro pensa ci sia per le nuove generazioni, in particolare per i giovani artisti italiani?

La lirica segue l’andamento del mondo attuale caratterizzato da "l’usa e getta". I ragazzi di oggi hanno fretta e credono che con il talento naturale possono tranquillamente affrontare i palcoscenici. Se penso ai giovani di 20-21 o 22 anni rabbrividisco perché sebbene possano avere alle spalle buoni insegnanti non possono aver sviluppato una tecnica tale da dire di "AVERE LA COSCIENZA DI CANTANTE". E così sempre più assistiamo ad ascese fulminee e altrettante discese. Lo star system imposto dai teatri è la ciliegina sulla torta per vedere i declini di queste giovani leve.


Cosa significa insegnare canto?

Tramandare ciò che uno ha imparato con il suo insegnante e nella sua professione. Non sempre si trovano in grandi interpreti anche grandi insegnanti. Per esperienza personale posso dire che solo chi ha sofferto per arrivare a fare 30-40 anni di carriera ha la facoltà di far capire cosa succede nello strumento che è nascosto nel corpo. Avere anche nozioni di anatomia umana aiuta a capire come far funzionare al meglio una laringe.


Si affidano alle sue cure di insegnante esperto e di grande valore alcuni artisti in carriera tra cui il baritono Simone Piazzola. Come si cura una voce? Come si mantiene una voce in salute?

Ripeto il concetto detto prima: studiare, studiare, studiare e mettersi sempre in discussione.


Abbiamo detto studia con lei il baritono Simone Piazzola. Da quanto tempo vi conoscete? E’ sicuramente gratificante avere un elemento così importante da seguire, quale lavoro e soprattutto in cosa consiste la preparazione vocale di un artista così in carriera?

Simone lo conosco dal 2008 circa...non ricordo esattamente. Lavoriamo sulla sua voce da circa tre anni. È gratificante avere un elemento così, certo che lo è. Ma con lui bastano poche parole e al livello in cui si trova è molto facile per me insegnare e per lui capire. La cosa cambia quando mi arrivano allievi distrutti sia vocalmente che psicologicamente; gente passata nelle mani di chi ha l’ardire di insegnare canto senza mai essere neanche stato mai in palcoscenico. Non so come si possa dormire sonni tranquilli senza farsi mai un’analisi di coscienza, asserendo concetti che gli sono completamente ignoti.


Quali sono i suoi progetti futuri e i suoi sogni nel cassetto?Finire la mia carriera decorosamente e dare consigli buoni per le giovani leve. Tutto qui. 
Grazie Maestro Prestia per il tempo che ci ha dedicato!
A.C. e M.P.

 

news7-1581349594.pngnews8-1581349594.pngnews9-1581349594.png
blogmusica-e-parole

Alcina di Handel al Covent Garden di Londra - recensione di Kevin De Sabbata
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Alcina di Handel al Covent Garden di Londra - recensione di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2022-11-28 03:35

Il nostro inviato da Londra Kevin De Sabbata ci parla della bella Alcina che ha visto trionfatrice una straordinaria Oropesa nel ruolo della protagonista

Note Domenicali n° 13 (27/11) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, note domenicali,

Note Domenicali n° 13 (27/11) - "Anna Netrebko" di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-11-27 23:35

In questa puntata di Note Domenicali Gianluca Macovez ci parla del soprano Anna Netrebko. Buona lettura e come sempre buon ascolto

Otello di Verdi a Triesta (recita del 13/11) - recensione di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Otello di Verdi a Triesta (recita del 13/11) - recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-11-16 02:33

Gianluca Macovez ci ha fornito la sua recensione relativa alla recita del 13/11 con il primo cast dell'Otello al Verdi di Trieste

Note Domenicali n° 12 (13/11) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, lirica,

Note Domenicali n° 12 (13/11) - "Autografi ed empatia"

Gianluca Macovez

2022-11-14 03:31

In Note Domenicali Gianluca Macovez questa settimana ci parla della disponibilità degli artisti a rilasciare autografi e fotografie ricordo. Buona lettura

Simone Piazzola debutta al San Francisco Opera con Germont ne
News, Musicologia generale, Interviste, Curiosità, opera, lirica,

Simone Piazzola debutta al San Francisco Opera con Germont ne "La Traviata"

Admin

2022-11-08 17:53

Simone Piazzola debutta l'11/11 prossimo al San Francisco Opera in uno dei ruoli da lui più interpretati, quello di Germont ne “La Traviata” di Verdi

Otello di Verdi a Trieste (recita del 5/11) - recensione di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Otello di Verdi a Trieste (recita del 5/11) - recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-11-08 17:25

La recensione di Otello (secondo cast) di Gianluca Macovez in scena al Verdi di Trieste. Buona lettura

200 articoli di Musicainopera!
News, Curiosità, storia,

200 articoli di Musicainopera!

Admin

2022-11-06 02:49

200 ARTICOLI DI MUSICA  - traguardo storico per il nostro sito che celebriamo con questo articolo

JONI il nuovo album musicale di Rossana Casale - di Elena Torre
News, Musicologia generale, Interviste, Curiosità, musica, comunicato stampa,

JONI il nuovo album musicale di Rossana Casale - di Elena Torre

Elena Torre

2022-11-05 19:31

Uscito il 4 novembre scorso JONI il nuovo album di Rossana Casale, un omaggio in Jazz di grande interesse

Note Domenicali n°11 (30/10) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera, biografia,

Note Domenicali n°11 (30/10) - "Due straordinarie personalità: Lucia Valentini Terrani e Marlene Dietrich" d

Gianluca Macovez

2022-10-30 23:13

Un parallelismo affascinante tra due donne di spettacolo straordinarie, Gianluca Macovez ce ne parla in questa puntata di Note Domenicali

Fedora al Teatro alla Scala (recensione recita del 21/10) - di Loredana Atzei
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Fedora al Teatro alla Scala (recensione recita del 21/10) - di Loredana Atzei

Loredana Atzei

2022-10-27 17:56

La nostra inviata Loredana Atzei al Teatro alla Scala di Milano è tornata per assistere ad un altra recita di Fedora. Nell'articolo il resoconto della serata

Otello a Trieste: una lunga storia d'amore - di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, musicologia, opera,

Otello a Trieste: una lunga storia d'amore - di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-27 17:22

Un articolo di Gianluca Macovez dedicato ai precedenti dell'Otello verdiano al Teatro Verdi di Trieste

Operetta a Tarcento -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, Recensioni, recensione,

Operetta a Tarcento - "Cronache musicali italiane" - recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-26 00:48

La recensione dello spettacolo di operetta a cui ha assistito il nostro inviato Gianluca Macovez a Tarcento (Udine). Buona lettura

Note Domenicali n° 10 (23/10) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera,

Note Domenicali n° 10 (23/10) - "A Ghena Dimitrova" di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-24 03:32

Un omaggio di Gianluca Macovez al grande soprano bulgaro Ghena Dimitrova. Buona lettura

La Boheme alla Royal Opera House (recita del 14/10) - recensione di Kevin De Sabbata
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

La Boheme alla Royal Opera House (recita del 14/10) - recensione di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2022-10-20 22:01

La recensione del nostro inviato presso il Royal Opera House di Londra Kevin De Sabbata. Stasera disponibile live su internet. Buona lettura

Fedora al Teatro alla Scala di Milano - di Loredana Atzei
News, Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Fedora al Teatro alla Scala di Milano - di Loredana Atzei

Loredana Atzei

2022-10-19 03:09

La recensione di Fedora della nostra corrispondente Loredana Atzei dal Teatro alla Scala di Milano. Buona lettura

Note Domenicali n° 9 (16/10) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera,

Note Domenicali n° 9 (16/10) - "A Magda Olivero" di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-16 21:46

Un omaggio al grande soprano Magda Olivero di Gianluca Macovez nelle sue Note Domenicali

Successo a Catania per il Concerto di musica sacra di Bellini e Pacini
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, Recensioni, concerto, recensione,

Successo a Catania per il Concerto di musica sacra di Bellini e Pacini

Admin

2022-10-13 03:41

Si è svolto a Catania un bellissimo concerto di musica sacra di Bellini e Pacini. Successo di pubblico e ottimi consensi

Il Firmamento Lirico Toscano - Omaggio al basso Franco Calabrese
Musicologia generale, Storia della Lirica, Interviste artisti, Curiosità, opera, intervista,

Il Firmamento Lirico Toscano - Omaggio al basso Franco Calabrese

Admin

2022-10-11 01:55

Per il Firmamento Lirico Toscano un omaggio al grande basso Franco Calabrese, celebre interprete caratterista spesso presente in cast storici alla Scala e in TV

Intervista al soprano Clara Polito - di Loredana Atzei
News, Musicologia generale, Interviste, Interviste artisti, Curiosità, opera, intervista,

Intervista al soprano Clara Polito - di Loredana Atzei

Loredana Atzei

2022-10-10 02:28

Una bella intervista di Loredana Atzei al soprano Clara Polito, una artista di grande talento

Note Domenicali n°8 (09/10) -
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, opera,

Note Domenicali n°8 (09/10) - "Macbeth - Ladies &...Gentlemen" di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2022-10-10 00:19

In questa puntata di Note Domenicali Gianluca Macovez si occupa del Macbeth di Giuseppe Verdi e in particolare di due grandi interpreti femminili

Ecco di seguito gli articoli pubblicati nel nostro blog Musica e Parole. Spuntando i vari anni e mesi potrete aprire il menù da cui poter accedere a tutte le risorse disponibili nella sezione. Sulla pagina Archivio storico inoltre troverete questa sezione più alcune altre risorse e link ai contenuti del sito

I 10 articoli più letti

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder