music-1521122.jpeg

ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. I dati forniti in questo form saranno tenuti segreti dal titolare del sito e non inviati per nessun motivo a terze parti, anche agli stessi componenti della redazione, senza il consenso dell'interessato. I dati raccolti grazie a questo form non saranno ceduti a terzi nè verranno utilizzati per scopi diversi da quello esclusivo dichiarato dal sito. La redazione si riserva di non rispondere a messaggi di carattere commerciale o che non sono attinenti alla natura del sito. Cliccando sul pulsante "Invia" si autorizza automaticamente il sito musicainopera.com a trattare i dati personali come descritto in questo avviso. Questo secondo la norme vigenti in tema della tutela dei dati personali e della privacy. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy e informativa cookie

Music and Words

 Here are the articles published in our blog Musica e Parole. By ticking the various years and months you can open the menu from which you can access all the resources available in the section. On the Historical Archive page you will also find this section plus some other resources and links to the site's contents

Fra lacrime e silenzi trionfa la verità: Magazzino 18 di Simone Cristicchi a Trieste

2023-02-17 13:07

Gianluca Macovez

Musicologia generale, Curiosità, Recensioni,

Fra lacrime e silenzi trionfa la verità: Magazzino 18 di Simone Cristicchi a Trieste

Recensione di ‘Magazzino 18’ di Cristicchi in scena al Teatro Rossetti di Trieste il 12 febbraio 2023

 

 

 

 

 

 

 

Ci sono spettacoli che rappresentano vere tappe.

Nella storia del teatro ma anche e soprattutto in quella di ogni singolo spettatore.

Secondo me uno di questi è : Magazzino 18, andato in scena a Trieste nei giorni della memoria.

Un luogo ed un momento che in qualche maniera hanno sacralizzato la scelta di riproporre questo titolo a dieci anni dal debutto. Perché non basta riportare alla luce certi avvenimenti tragici. Bisogna continuare a discuterne, a fare in modo che nessuno possa sentirsi giustificato nella sua ignoranza, a capire dove la bramosia di potere possa arrivare, quanto non si debba mai abbassare la guardia per difendere la libertà .

Lo spettacolo è nato una decina di anni fa, dopo una visita che Simone Cristicchi fece al deposito, all’interno del Porto Vecchio, che conservava gli oggetti che gli esuli giuliano dalmati avevano inviato a Trieste prima di lasciare le loro case.

Era una specie di promessa che facevano a loro stessi: ci sarebbe stato un giorno in cui sarebbero potuti tornare a prendere quelle povere cose, a riprendere i loro ritmi consueti, a rimarginare le ferite di una quotidianità che gli era stata strappata con violenza, a ritrovare la dignità di una vita spesso umile e sempre di grande fatica, ma alla quale erano legati con orgoglio e fiducia.

Invece moltissimi materiali rimangono ancora oggi un quello stanzone.

Urlo silente di una diaspora dolorosa e violenta, anche se meno allucinante del destino degli infoibati, uomini innocenti lasciati morire, anche di stenti, nel fondo alle moltissime buche che feriscono il Carso, condannati per la colpa grave di esistere.

A rendere, se possibile, ancora più ignobili quelle azioni, il velo di omertoso silenzio delle istituzioni e degli intellettuali che per decenni preferirono girarsi dall’altra parte, ubriachi di stereotipi e parole inutili, che hanno annacquato la nostra fiducia nella volontà di verità.

Il lavoro aveva aperto la stagione 2013-14 del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, allora come oggi con la regia attenta di Antonio Calenda.

Il debutto fu accompagnato, anzi preceduto, da vivaci polemiche, contestazioni preventive, dichiarazioni stampa dai toni guerreschi e prese di posizione ingemmate di ottusità e spesso malafede.

Nessuno aveva ancora visto nulla di quello che sarebbe successo in scena, ma tutti avevano qualche sentenza da pronunciare.

Cristicchi e Calenda, artisti veri e persone sagge, seppero lasciare le chiacchiere agli altri e quando finalmente il sipario si aprì, ogni dissenso si spense, qualsiasi schieramento si sciolse ed alla fine tutto il pubblico esplose in una ovazione autentica, liberatoria, che celebrava, oltre alla bravura dell’interprete, il sacrificio di tante vittime dei giochi di potere ed il piacere della consapevolezza che in quelle due ore il pubblico aveva potuto iniziare un viaggio interiore e culturale riprendersi la propria storia, senza schieramenti partitici, ma con la consapevolezza del valore profondamente politico della Cultura.

La riproposta del titolo era da tanto attesa a Trieste, che, incurante del Festival di Sanremo in contemporanea, esaurisce in breve tempo i posti di tutte quattro e repliche: oltre sei mila spettatori, con la consapevolezza che se ci fossero state altre serate, anche quelle sarebbero state sold out.

Trieste non è un posto qualsiasi: è una città bellissima, con scorci indimenticabili, frequentazioni di grandi artisti, meta di grandi artisti, ma anche un luogo che ancora sanguina per un passato di cui profondamente si vergogna.

Impotente ha subito il dolore di ospitare, fra le sue strade, l’orrore della Risiera, unico campo di sterminio in Italia.

Sulle sue colline cominciano gli abissi delle le Foibe.

Ancora echeggiano, incancellabili, i racconti di chi ha visto le azioni di vendetta dei nazisti su militari e civili, fatti a pezzi ancora vivi.

Perfino il periodo della Città libera, che la faceva zona protetta da nazisti e jugoslavi, è stata a lungo una barriera inviolabile che la separava da quell’Italia per la quale tanto aveva patito dolori.

Importante quindi, come si diceva, che lo spettacolo inizi il suo mese di tournee nell’Italia del Nord dal capoluogo giuliano e significativo che per l’occasione l’Orchestra della Fondazione Lirica Giuseppe Verdi partecipi ad uno spettacolo del teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia: i teatri della città uniti, a ricordare a tutti come il passato deve essere conosciuto per non correre il rischio che si ripresenti, improvviso e mascherato, alle porte di qualche casa, da qualche parte nel mondo.

Parlare di dialogo fra le istituzioni, del coraggio della condivisione in una città che nell’ultimo secolo è stata austrica, ha subito le forti ingerenze naziste, ha avuto un governo americano, è finalmente ritornata italiana, ma ha temuto anche di diventare iugoslava, è un messaggio importante, un coraggioso proposito per il futuro.

Lo spettacolo è intenso: due ore, senza pausa, che incatenano il pubblico, partecipe al punto tale che senti il respiro della sala che va in sintonia con quello del protagonista, gusti il peso di silenzi parlanti, senti l’urlo, devastante e muto, che accompagna la caduta degli infoibati, ti commuovi al coro dei singhiozzi che costellano la sala, trattenuti da quel rigore delle genti di questa terra, ma al tempo stesso irrefrenabili.

Il Maestro Valter Sivilotti, autore delle musiche di scena, riesce a trasformare il suono della brava Orchestra del Verdi in autentica poesia, un delicato racconto parallelo, reso ancora più toccante grazie al prezioso contributo dei bravissimi allievi di On Stage - School of Performing Arts

Cristicchi non si risparmia, riuscendo ad accarezzare con bravura e discrezione le corde più intime di ciascuno dei presenti, sia quando recita che quando canta le canzoni scritte per ‘Magazzino 18’ , regalandoci sfumature attente, giocando con i suoni, trasformando la voce riuscendo a dare vita a coloro cui l’esistenza è stata strappata.

Riuscita la scenografia di Paolo Giovanazzi, illuminata con bravura da Nino Napoletano.

Il testo è costruito con sapienza.

Protagonista è un impiegato del Ministero, tale Persichetti, un archiviatore un po’ burino, mandato per sgomberare il magazzino.

Non ha idea di quello che lo aspetta e pian piano la scoperta lo coinvolge, lo sconvolge, lo appassiona.

A lui anche la possibilità di regalare qualche sorriso, un attimo di pausa fra un racconto drammatico ed una storia sconvolgente, fra i pezzi di vita evocati con struggente malinconia, senza indugiare sugli effetti facili, le sottolineature truculente, nonostante tutto sia drammatico, tragico, vile e soprattutto ingiusto.

Alla fine una gigantesca, commossa e meritatissima standing ovation mescola lacrime ed applausi, gratitudine e grida di acclamazione, che sanciscono un successo autentico di una artista coraggioso, che sa incantare con il coraggio della verità e l’intensità della Poesia.


 


 

MAGAZZINO 18
scritto da Simone Cristicchi con Jan Bernas
con Simone Cristicchi
regia Antonio Calenda
con l’Orchestra della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste
diretta da Valter Sivilotti
con la partecipazione degli allievi di On Stage - School of Performing Arts
musiche e canzoni inedite Simone Cristicchi
musiche di scena e arrangiamenti Valter Sivilotti
scene Paolo Giovanazzi
luci Nino Napoletano
coproduzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Teatro Stabile di Bolzano, Corvino Produzioni

 

Trieste, Teatro Rossetti , 12 febbraio 2023

 

di Gianluca Macovez

 

5cd65-6e427-f2642-8c101-e3585-a2cd3-01-web-simonediluca-magazzino18-rossetti-ts-fvg-dsc-8716-copia.jpeg
326df-2f0c3-b3f59-c1ac4-d0f2c-7e02f-52-web-simonediluca-magazzino18-rossetti-ts-fvg-dsc-7006-copia.jpeg
blogmusica-e-parole

Don Giovanni - spettacolo in prosa irriverente in scena allo spazio Balabìott di Pisa
News, Curiosità, Teatro, news, teatro, prosa,

Don Giovanni - spettacolo in prosa irriverente in scena allo spazio Balabìott di Pisa

Admin

2024-04-12 03:41

Sabato 13 e domenica 14 in scena allo spazio Balabìott di Pisa la rilettura in prosa di Don Giovanni di Annalisa Pardi

Musicologia generale, Interviste artisti, Curiosità, opera, intervista,

"Le Interviste del Loggione" 2024 - Intervista al M° Panico e al M° Samale - Serie "Musica contemporanea"

Admin

2024-04-11 23:32

L'intervista al M° Mariano Panico e al M° Nicola Samale per Le Interviste del Loggione 2024

Danielle De Niese, dal Barocco a Broadway - Recensione di Kevin De Sabbata
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Danielle De Niese, dal Barocco a Broadway - Recensione di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2024-04-03 23:46

La recensione di Kevin De Sabbata del bel concerto di Danielle De Niese alla Symphony Hall. Buona lettura

Nabucco al Verdi di Trieste - Recensione di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Nabucco al Verdi di Trieste - Recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2024-03-29 02:08

La recensione del Nabucco in scena al Teatro Verdi di Trieste. A cura di Gianluca Macovez

Ascolti per la Settimana Santa di Pasqua - Anno 2024
News, Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, news, Curiosità,

Ascolti per la Settimana Santa di Pasqua - Anno 2024

Admin

2024-03-27 03:16

Il consueto articolo pasquale per farvi gli auguri in musica, Buona Pasqua a tutti!

Al soprano Donata D'Annunzio Lombardi il
News, Curiosità, opera, premio,

Al soprano Donata D'Annunzio Lombardi il "Premio Donna è Lirica" 2024. Stasera la premiazione

Admin

2024-03-23 17:43

.    Edizione speciale del Premio Donna È 2024 a Casciana Terme; quest’anno l’ Associazione Idee in Movimento (tutta al femminile) compie 20 anni.Un p

Il soprano Danielle de Niese questa settimana in concerto a Birmingham - di Kevin De Sabbata
News, Curiosità, opera, news,

Il soprano Danielle de Niese questa settimana in concerto a Birmingham - di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2024-03-20 01:58

Il nostro corrispondente dall'Inghilterra Kevin De Sabbata ci invita ad assistere a un importante concerto del soprano Danielle de Niese vicino a Londra

Al via le iscrizioni per il 21° Concorso internazionale
News, Curiosità, opera, lirica, concorso,

Al via le iscrizioni per il 21° Concorso internazionale "Luigi Zanuccoli"

Admin

2024-03-18 12:13

Da alcuni giorni è possibile iscriversi al 21° concorso internazionale L. Zanuccoli. Presidente di giuria il baritono Bruno De Simone

Gli ottant'anni di Sir Karl Jenkins - Articolo di Kevin De Sabbata
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, musica, musicologia,

Gli ottant'anni di Sir Karl Jenkins - Articolo di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2024-03-16 18:51

Omaggio del nostro collaboratore Kevin De Sabbata a uno dei più grandi compositori del nostro tempo

Un'applauditissima
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Un'applauditissima "Ariadne auf Naxos" al Verdi di Trieste - Recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2024-03-03 01:31

Successo della Arianna a Nasso di Strauss presso il Teatro Verdi di Trieste - recensione di Gianluca Macovez

Première dell'opera Justice di Hèctor Para al Grand Théâtre di Ginevra - Recensione di Antonio Indaco
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Première dell'opera Justice di Hèctor Para al Grand Théâtre di Ginevra - Recensione di Antonio Indaco

Antonio Indaco

2024-02-09 23:02

La recensione del nostro corrispondente Antonio Indaco della prima rappresentazione assoluta dell'opera Justice di Para a Ginevra

Anna Bolena a Trieste: un incontro di grandi voci - Recensione di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Anna Bolena a Trieste: un incontro di grandi voci - Recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2024-02-02 02:46

La recensione di Gianluca Macovez dell'Anna Bolena al Verdi di Trieste

Il Barbiere di Siviglia a Tempio Pausania - Recensione di Loredana Atzei
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Il Barbiere di Siviglia a Tempio Pausania - Recensione di Loredana Atzei

Loredana Atzei

2023-12-28 12:50

La nostra corrispondente Loredana Atzei ci parla del successo ottenuto dalla ripresa di Barbiere di Siviglia andata in scena al Teatro di Tempio Pausania

Tantissimi auguri di buone feste... in Musica (anno 2023)
News, Musicologia generale, Curiosità, musica, news,

Tantissimi auguri di buone feste... in Musica (anno 2023)

Admin

2023-12-23 13:04

I tradizionali auguri in musica del gruppo L'Opera Lirica dal Loggione & Musica in Opera. Buone feste a tutti!!!!

Concerto di San Silvestro al Giovanni da Udine con la Strauss Festival Orchester Wien
News, Musicologia generale, Curiosità, news, concerto,

Concerto di San Silvestro al Giovanni da Udine con la Strauss Festival Orchester Wien

Admin

2023-12-22 19:43

Concerto di San Silvestro al Teatro di Udine. Solista il soprano Yutong Shen.

Dodici anni dopo di Menicagli, il sequel di Cavalleria Rusticana diventa un film - di Fulvio Venturi
News, Musicologia generale, Teatro, Recensioni, opera, news, film,

Dodici anni dopo di Menicagli, il sequel di Cavalleria Rusticana diventa un film - di Fulvio Venturi

Fulvio Venturi

2023-12-22 19:25

Il sequel di Cavalleria Rusticana diventa un film, che è stato proiettato con successo in anteprima a Livorno. Ce ne parla Fulvio Venturi

‘Parole di Donne’ a Londra con Natalie Dessay - Recensione di Kevin De Sabbata
Musicologia generale, Storia della Lirica, Recensioni, opera, concerto,

‘Parole di Donne’ a Londra con Natalie Dessay - Recensione di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2023-12-10 16:26

Bellissimo intimo concerto del grande soprano Natalie Dessay a Londra. Ce ne parla il nostro inviato Kevin De Sabbata

Al baritono Alessandro Luongo il Premio Speciale 2023 al 67° Premio Letterario Pisa. Un riconoscimento anche alla Fondazione Cerratelli
News, Curiosità, opera, news,

Al baritono Alessandro Luongo il Premio Speciale 2023 al 67° Premio Letterario Pisa. Un riconoscimento anche

Admin

2023-11-17 20:55

Premio Speciale al baritono Alessandro Luongo, riconoscimenti importanti anche per la Fondazione Cerratelli e allo storico Fulvio Venturi al 67° Premio Pisa

I cent'anni di Victoria de los Angeles - di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Storia della Lirica, Recensioni, opera, recensione,

I cent'anni di Victoria de los Angeles - di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2023-11-04 01:55

I cento anni della nascita del grande soprano Victoria de los angeles celebrati al Teatro di Udine. Resoconto di Gianluca Macovez

Iolanthe di Arthur Sullivan alla English National Opera - Recensione di Kevin De Sabbata
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Iolanthe di Arthur Sullivan alla English National Opera - Recensione di Kevin De Sabbata

Admin

2023-10-21 01:52

Successo per il collaudato spettacolo che è stato riproposto alla ENO con alcuni particolari che rimandano all'attualità. Il nostro inviato Kevin De Sabbata

Here are the articles published in our blog Musica e Parole. By ticking the various years and months you can open the menu from which you can access all the resources available in the section. On the Historical Archive page you will also find this section plus some other resources and links to the site's contents

The 10 most read articles

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder